• maracelani

Il Museo Canonica a Villa Borghese

Quando si potrà di nuovo trascorrere un sabato a spasso per la città ricordati di cercare il Museo Pietro Canonica, non troppo famoso, incastonato dentro Villa Borghese. Ci puoi arrivare in bicicletta.

Affascinante dimora dello scultore Pietro Canonica, convertito in esposizione permanente aperta al pubblico, mostra una vasta collezione di sue opere, modelli, prove d’artista. Personaggio di spicco della scena artistica del primo Novecento, Pietro Canonica era una versa star, chiamato a ritrarre nel marmo e nel bronzo dive del teatro (vedi qui sotto Lyda Borelli), principesse, prelati e re, fino al monumento equestre per l’ultimo zar, Nicola II.

Ci si trova immersi in ciò che resta della Belle Epoque, prima che tutto cambiasse all’indomani della Grande Guerra. Polverizzata dal tempo la gloria di quei decenni, ci restano forme che sanno liberarsi dalla costrizione della materia, evocando sguardi ancora in grado di dialogare con noi. Questa raccolta ospita opere che in alcuni casi erano prove e studi per monumenti, da fondere nel bronzo e innalzare su piedistalli. Eppure molti bozzetti di ritratti conservano il palpito della vita delle persone reali, (intendo vere, non teste coronate), restituendoci a distanza di un secolo tutta la loro umanità.